P.U.C. Acerra

Trovo utile ed importante il confronto sul PUC, tenutosi dalle suore palladiano di Acerra e ne condivido l’impostazione. Come rappresentante dei pensionati della CGIl di Acerra, credo che una città in cui gli anziani sia o quasi la maggioranza e che il 50% delle case sono di proprietà degli anziani, il PUC non può non tenerne conto e quindi proiettare un piano urbanistico che accolga le esigenze,e di questa parte di popolazione che chiede un recupero di queste abita,ioni con il cambiamento della età ed esigenze degli anziani. Riteniamo che la popolazione anziana debba usufruire al pieno la città, il recupero dei marciapiedi cittadini, l’accesso fruibili di anziani e portatori di Handicap, un servizio di navetta cittadina a circolazione continua, punti di incontri dove la gestione sia a loro affidata al di la della apparenza o colore politico.
Riteniamo che la gestione della cosa pubblica non può essere appannaggio della amministrazione pubblica del momento e che l’attuale mancanza di un serio confronto con la cittadinananza sia un limite per tutti. Pensiamo che gli anziani siamo una risorsa e non un peso da smaltire.
Grazie per la possibilità di confronto che ritengo utile e di prospettiva.
Domenico Sodano
Reso/ le. SPI CGIL Acerre ed area nord di Napoli.

Post navigation

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *